Open Access Open Access  Restricted Access Subscription or Fee Access

L'approdo al segno ed il commiato della funzione: l'analisi metamitologica di Cipangu nelle Alcine dell'Orlando Furioso

Gianluca Caputo

Abstract


Principiando dagli studi pionieristici di Simone Fòrnari (1549), il dibattito critico riguardante l'evenienza che Alcina, nella duplice veste di isola e personaggio, possieda in sé echi del mito poliano di Cipangu è un tema che ha suscitato l'interesse critico nel lettore del Furioso sin da epoche prossime all'uscita della terza edizione. Concentrandosi sull'analisi delle fonti alternativamente letterarie o cartografiche del poema, la ricerca ha indagato le assonanze formali che l'ente ariosteo mostra nei confronti dell'antecedente poliano. Valutando l'ambiente intellettuale e i rapporti culturali privati che il poeta ebbe nella sua vita, il presente articolo indaga le forme e le funzioni assunte dal mito veneziano di Cipangu nel delineare la dialettica che intercorre tra l'impiego formale dei miti passati nei canti VI e VII e l'analisi mitopoietica dell'azione creatrice e della volontà interpretante che della prima ne è necessario complemento. La lettura si concentra in modo particolare sulla strategia dissociativa che Ariosto applica nei confronti delle proprie fonti e poema, evidenziando come al movimento centrifugo coinvolgente le sfere del significante corrisponda specularmente la disseminazione centripeta dei suoi significati.

Full Text:

PDF

Refbacks

  • There are currently no refbacks.


Spunti e Ricerche. Rivista d'italianistica.
ISSN (Print): 0816-5432.
ISSN (Electronic): 2200-8942.